CONSIGLI PER GLI ACQUISTI DI PRIMAVERA firmati Luca Cirillo

Please follow and like us:

Please follow and like us:
Pin Share

Musica, libri, cinema, teatro… ecco i nuovi “Consigli per gli acquisti” scelti da Luca Cirillo.

1) CD

CHIARA – NOTHING AT ALL (Ed. Universo)

In attesa dell’imminente ritorno sulle scene con la sorella Paola, la bella CHIARA esce in tutti i negozi di dischi (e sulle principali piattaforme digitali) con un progetto interessante e importante intitolato “Nothing at all”. Interessante perché realizzato con grande cura nelle sonorità e negli arrangiamenti; importante perché metà dei ricavati delle vendite di questo Ep andranno alla causa benefica Raising Malawi (www.raisingmalawi.org) ONG impegnata nell’aiuto agli orfani del Malawi; un motivo in più per acquistare questo ottimo cd che denota ancora una volta la sensibilità umana di Chiara oltre che il suo già conosciuto spessore artistico. ”Nothing at all” raccoglie 5 tracce più un video: la raffinata title track, presente in due versioni più lo splendido videoclip girato a Londra, omaggia il sound electro di Madonna (fondatrice di “Raising Malawi”) con un indovinato uso dei sintetizzatori in perfetto 80’s style. Virgin Mary Superstar resta nella dance di gran classe, ideale soundtrack per un viaggio in auto… Con Cool vibration il ritmo rallenta ed esplode la sensualità (mantenendo fede al titolo) ma solo in attesa dello scatenato “Super mix” di Virgin Mary Superstar che conclude l’Ep con una carica di energia incredibile. Consigliatissimo!

Speciale Sanremo 2007

JOHNNY DORELLI – SWINGIN’ parte seconda (Carosello Records)

A tre anni da “Swingin’” (140.000 copie vendute) JOHNNY DORELLI ci regala nuove emozioni con “Swingin’ parte seconda”, realizzato con la preziosa collaborazione del Maestro Gianni Ferrio che dirige la Roma Sinfonietta, orchestra di 51 elementi. Per Dorelli gli anni sembrano non passare mai e recentemente ha accettato anche la “sfida” del Festival di Sanremo partecipando in gara con il brano “Meglio così”, splendido slow (scritto da Calabrese e Ferrio) che chiude l’album con classe e qualche brivido di pura emozione. Con ”Swingin’ parte seconda” Johnny Dorelli torna a deliziarci con classici come “I get a kick out of you”, “Cry me a river”, “Let’s face the music and dance” e la trascinante ”They can’t take that away from me” (a firma di Gershwin). Ottimo è anche il rifacimento di ”In cerca di te” (di Natalino Otto) così come piacevole sorpresa è l’inserimento in scaletta di un brano del suo vecchio repertorio, il divertente “Arriva la bomba”, riscoperto negli ultimi tempi dai cultori di musica lounge e amato anche dai giovanissimi. Prodotto da Gloria Guida, “Swingin’ parte seconda” è in vendita in tutti i negozi di dischi ed in allegato con TV Sorrisi&Canzoni, al prezzo speciale di 10,90€. Da martedì 6 marzo è disponibile anche in download digitale in una special digital release, contenente anche i brani “The look of love – Medley” e “The shadow of your smile”.

MILVA – IN TERRITORIO NEMICO (ed. Nar International – distr. Edel)

In territorno nemico” è il titolo del nuovo, attesissimo album di MILVA, tornata in gara a Sanremo con il brano “The show must go on” firmato da Giorgio Faletti (uno dei brani più riusciti dell’intera manifestazione) e proprio l’artista astigiano è il deus ex machina dell’intero progetto, essendo autore dei 10 brani raccolti nel cd. La produzione artistica è affidata al sapiente Lucio Fabbri. “In territorio nemico” è un album splendido, ricco di suggestioni teatral-musicali e liriche che vivono di richiami visivi e colte citazioni; un esempio per tutte è la straordinaria “Jacques“, omaggio a Brel ma anche attracco simbolico verso il porto di Brest (caro al Fassbinder di “Querelle”), una piccola romanza resa ancor più esaltante dalla “pantera di Goro” che dosa con la maestria del suo inconfondibile timbro vocale, rabbia e sensualità, passione e dolore.

Splendide anche “Tre sigarette” (sul “mestiere” di cecchino), le attuali riflessioni di “Mio fratello non trova lavoro” (dove è presente anche la voce di Giorgio Faletti), “Canzone della donna che voleva essere marinaio” (folgorante apertura d’album) e la struggente “Cambio d’identità“. Dopo aver incantato il mondo proponendo i repertori di Astor Piazzolla e Kurt Weill, Milva torna al “pop” (tra molte virgolette ovviamente) donando al pubblico una vera opera d’arte più che un semplice album di canzoni.

LEDA BATTISTI – TU, L’AMORE E IL SESSO (ed. Sony/Bmg)

Torna sul mercato l’ultimo album di LEDA BATTISTI intitolato “Tu, l’amore e il sesso” arricchito dagli inediti “Angelo” (uno dei brani più belli dell’intero progetto) e “Senza me ti pentirai“, un sensuale tango habanera presentato all’ultimo Festival di Sanremo e presente in due versioni. Il cd, prodotto da Andrea Battaglia e realizzato come sempre in collaborazione con il chitarrista Ottmar Liebert, raccoglie brani dal ritmo incalzante come “Ancora una parola” e “Corazon latino” ma anche un ottimo, emozionante latin-slow intitolato “Baia del sud“. “Tu, l’amore e il sesso” è il lavoro più completo e maturo di Leda, un vero e proprio viaggio (come si può notare dai sottotitoli ai vari brani) fatto di reminiscenze ed emozioni, in cui si fondono sonorità acustiche e ritmiche elettroniche. Da ricordare un altro ospite illustre, Flaco Biondini chitarrista storico di Francesco Guccini. Ad arricchire ulteriormente l’album arrivano anche tre classici, “L’acqua al deserto” (il brano che lanciò la Battisti nel ’98) “Un fiume in piena” (da Sanremo 1999) e “Sei tu“, incantevole ballad che vede spiccare l’inconfondibile chitarra di Liebert.

MARIANGELA – PREPARATI A VOLARE (Ed. Universo)

Una delle voci più belle dell’attuale panorama musicale italiano. MARIANGELA, già vocalist delle trasmissioni “Furore” e “Sarabanda”, è conosciuta dal grande pubblico soprattutto grazie a due singoli diventati “stacchetti” di Striscia la notizia (“M’ama o m’amerà” e “Odiami senza rancore“) e in seguito tormentoni radiofonici di successo. Ora è approdata al Festival di Sanremo con “Ninna nanna“, un brano che svela per la prima volta il lato romantico dell’affascinante cantante piacentina e che fa da apripista a “Preparati a volare” il suo primo album, uscito proprio durante il Festival e acquistabile anche in edicola abbinato alla rivista “Hit Mania”. Il cd è delizioso come la sua interprete e non mancano, accanto a brani destinati a diventare ancora una volta hit radiofoniche (“Cerco te” e “Scacco matto“), inaspettati momenti di rock puro (“A modo mio” ricorda le sonorità di Anouk) e melodia di gran classe come nell’indovinato duetto con Marco Armani (“Nei giorni sempre uguali“) splendida accoppiata tra due voci dalla notevole estensione. Insieme ad Armani altri grandi artisti hanno dato il loro contributo a questo album ad iniziare dall’ arrangiatore Fabio Torregrossa fino ad arrivare ad Angelo Anastasio, già chitarrista di Andrea Bocelli ed Eros Ramazzotti. Per il lancio di “Ninna nanna” è stato realizzato anche un bel videoclip che vede Mariangela protagonista accanto allo spagnolo Miguel Angel Munoz, star del telefilm “Paso adelante”. “Preparati a volare” è un esordio da 10 e lode!

2) LIBRI

RICHARD KERN – ACTION (ed. Taschen)

E’ sempre un piacere parlare di un prodotto targato “Taschen”, casa editrice tedesca specializzata in libri fotografici di gran classe. “Action” è il titolo del monumentale ritorno di Richard Kern, trasgressivo fotografo e videomaker (Sonic Youth, Marilyn Manson…). Monumentale perché il volume in questione presenta ben 280 pagine di scatti assolutamente estasianti, arricchendo la confezione con un dvd esclusivo che testimonia il backstage dei servizi fotografici, trasportando il lettore (purtroppo solo con lo sguardo) sul set di Kern. Come nei precedenti lavori (“Model Relaese” in particolare) l’artista americano non si affida a pinup siliconate ma lascia lo spazio a ragazze semplici, ricche di sensualità anche nelle loro imperfezioni. Anche le locations utilizzate (quasi esclusivamente semplici appartamenti) testimoniano la voglia di realismo di Kern da sempre ostile ai set patinati in stile “Playboy”. Un ennesimo, meritato successo per Richard Kern e la premiata ditta “Taschen”.

3) FILM

SCRIVIMI UNA CANZONE – regia di Marc Lawrence

Alex Fletcher (Hugh Grant), un tempo star della musica glam-pop, vive il suo declino artistico esibendosi in nostalgiche (e patetiche) trasmissioni televisive dedicate alle meteore degli anni ’80 sognando un ritorno sulle scene di “serie A” che tarda ad arrivare. Nel frattempo il suo ex compagno d’avventure nel gruppo “Pop” ha avuto notevole successo come solista…e questo è il primo evidente riferimento alla separazione del duo “Wham” che vide trionfare in seguito il solo George Michael (mentre il pur bravo Andrew Ridgeley viene ricordato ancora oggi come “l’altro degli Wham”!). Ma un giorno la fortuna bussa alla porta dello sfiduciato musicista: la giovane Cora Corman (Haley Bennett) star della musica per teenager dichiara di essere da sempre fan dei “Pop” e vorrebbe duettare con Fletcher in un brano inedito composto proprio da lui. Tutto sembrerebbe perfetto tranne due piccoli particolari: lo staff della Corman esige il brano nel giro di pochissimi giorni…e Fletcher non ha mai scritto le parole di una canzone ma solo le musiche. L’incontro con la giardiniera e aspirante scrittrice Sophie Fisher (Drew Barrymore) arriverà al momento giusto… Se per Fletcher sono chiari i richiami a star dimenticate come il già citato Ridgeley, il personaggio di Sophie Fisher riporta alla mente Bernie Taupin, giovane agricoltore con l’hobby della scrittura che iniziò ad inviare via posta una serie di testi ad Elton John fino a diventarne il suo paroliere di fiducia, mentre per la bizzarra caratterizzazione di Cora Corman è lampante l’accostamento a Shakira e Christina Aguilera. La colonna sonora scritta da Adam Schlesinger dei “Fountains of Wayne” (cantata ottimamente da Hugh Grant e Haley Bennett) è un altro dei punti di forza del film e, durante la conferenza stampa tenutasi a Roma, Hugh Grant ha dichiarato con orgoglio che il cd è balzato in testa alle charts Usa. Il film è assolutamente spassoso, ricco di battute indovinate e ideale per i fans della musica e dei videoclip degli anni ’80 che di sicuro non resteranno delusi.

4) TEATRO

SE PRIMA ERAVAMO IN DUE

Ente Teatro Cronaca presenta TEATRO DE’ SERVI – Roma Dal 13 marzo all’8 aprile 2007

“SE PRIMA ERAVAMO IN DUE” di Gianluca Ansanelli e Tito Buffulini con Gianluca Ansanelli – Selvaggia Lucarelli – Laura Rovetti

Regia Gianluca Ansanelli – Scena Luna Proietti

Un malizioso e divertente ritratto della famiglia moderna politicamente scorretta e proprio per questo comica. Tratta di un nuovo modello familiare, di grande attualità in questo periodo, il testo scritto a quattro mani da Gianluca Ansanelli, già autore di “Gino non si tocca più”, e Tito Bufalini, che sarà messo in scena al Teatro dè Servi in prima assoluta dal 13 marzo all’8aprile ‘07. Senza pregiudizi e con leggerezza i due autori raccontano di due donne che vogliono avere un figlio e che per riuscirci hanno bisogno di un uomo. Un triangolo di intrighi, passioni e ricatti che vede tre protagonisti, ognuno con un carattere più difficile dell’altro. Tutto inizia quando Riccardo (Gianluca Ansanelli), un giovane e spiantato assicuratore decide di accettare l’invito a cena a casa della sua ex fidanzata Ester (Selvaggia Lucarelli). Purtroppo, quello che per lui doveva essere un appassionante ritorno di fiamma verrà immancabilmente compromesso da una notizia scioccante: Ester si è scoperta omosessuale e ora divide l’appartamento con la sua nuova compagna, Ramona (Laura Rovetti). Ma non finisce qui: le due vogliono avere un figlio e Ester pensa che, malgrado tutto, Riccardo sia comunque il miglior padre sulla piazza! In ballo ci sono anche ventimila euro che per uno indebitato fino al collo sono pur sempre una boccata d’ossigeno… Comicità serrata, ritmo e scrittura veloce sono gli ingredienti principali di questa commedia che diverte dal primo minuto fino all’immancabile finale a sorpresa Gianluca Ansanelli dirige e interpreta ottimamente “trascinando” le sue colleghe con la professionalità che lo contraddistingue da anni. Il suo Riccardo, goffo, logorroico e perennemente sfortunato è un personaggio a cui non si può non voler bene. La bellissima Selvaggia Lucarelli torna al teatro (pur senza abbandonare il ruolo di giornalista e opinionista televisiva) e tratteggia con leggerezza e al tempo stesso profondità il personaggio più complesso del “trio”. Laura Rovetti, diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia, debutta con la naturalezza di una veterana nel caratterizzare la mascolina Ramona. Tanti personaggi del mondo dello spettacolo sono intervenuti alla “prima” di Martedi 13…da Adriano Pappalardo e suo figlio Laerte (rispettivamente suocero e marito di Selvaggia Lucarelli) a Carolina Crescentini (star di “Notte prima degli esami oggi”), Ellen Hidding, Pamela Petrarolo e Roberta Beta. Teatro dè Servi – Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone) – Roma info: 06 6795130

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.