BLUR, IL PRIMER PER IL VISO SI RINNOVA

Please follow and like us:
Pin Share

Opacizza la pelle, camuffa le imperfezioni, uniforma l’incarnato e nasconde i pori dilatati. Cosa chiedere di più a un prodotto di skin care?

Se sei una patita di make up, da oggi avrai un nuovo incredibile desiderio: realizzare il magi-co “effetto blur” sul tuo viso. Già, perché se ci hai messo del tempo a utilizzare il primer, lo rimpiazzerai al volo con il suo successore di ultima generazione: il blur, appunto.

COS’È E COME AGISCE

Lo dice la parola stessa: to blur, dall’in-glese, significa annebbiare, offuscare. Questo innovativo prodotto, quindi, ha uno scopo ben preciso: realizzare un effetto ottico studiato per minimizzare le imperfezioni della pelle. Come? Non semplicemente uniformando l’incarnato, come già fanno benissimo le CC Cream, ma andando a correggere quelle imperfezioni di rilievo dell’epidermide quali i pori. A metà tra prodotti di make up e prodotti di skincare, le blur cream sono dunque trattamenti correttivi che corrono in aiuto della tua bellezza.

SIMILI A PRIMA VISTA, MA…

Il blur viene definito come un primer di nuova generazione. Anche se a prima vista i due prodotti possono sembrare molto simili, ci sono delle differenze. Tanto per cominciare, il primer ha una composizione prettamente siliconica, mentre il blur ha una consistenza più cremosa. Il primer, inoltre, è spes-so trasparente e, avendo lo scopo di uniformare la grana della pelle, ha un tocco sensoriale più pronunciato. Il blur, dal canto suo, ha invece un effetto soft-focus in quanto contiene polve-ri texturizzanti che riflettono la luce. Questo effetto riflettente, infatti, lo co-adiuva nel suo scopo finale che è quello di coprire, camuffare, annebbiare le imperfezioni del viso.

COME SI UTILIZZA

Il blur si applica come un normale primer, ovvero dopo il trattamento mattutino del viso, quindi dopo averlo deterso e dopo aver applicato la crema idratante o antirughe per il giorno.Va quindi usato prima di applicare il fondotinta per poi procedere alla realizzazione del tuo make up preferito. A volte, in realtà, grazie all’effetto del blur, il fondotinta non è neppure necessario poiché questo prodotto da solo basta a uniformare e attenuare la visibilità delle imperfezioni senza bisogno di applicare il fondo. Questo prodigioso alleato di bellezza dà risultati immediati e fin dalla prima applicazione l’incarnato risulterà uniforme e vellutato. Cosa chiedere di più?

PER CREARE UNA BASE PERFETTA

• Viene utilizzato per avere la pelle più liscia ed è particolarmente indicato per chi ha i pori molto dilatatipoiché, nel momento in cui lo stendi, li riempie regalandoti un effetto levigato.

• Non ostruisce i pori, come si potrebbe temere.

• Il blur è disponibile in varie formule. La più utilizzata è quella stick: per un risultato ottimale, prima dell’applicazione va scaldato con le dita.

• L’applicazione del blur crea una base per il trucco opaca e completamente trasparente: la bellezza di realizzare una sorta di fondo su cui poi applicare il tuo make up preferito.

• Il blur serve anche a equilibrare il sebo e la pelle grassa.

• Una volta scaldato sulla mano, si può utilizzare con un pennello anche dopo il make up: serve infatti anche a opacizzare, un po’ come l’effetto della cipria.

• È adatto a tutte le carnagioni e i tipi di pelle. Se hai l’epidermide troppo secca, prima di applicare il blur è necessario stendere una crema idratante e applicare il blur solo quando questa si sarà assorbita.

Nella foto la bellissima Elodie.

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.