Eventi spettrali, altro che Halloween: ecco quali sono quelli più spaventosi al mondo

Please follow and like us:

Il 31 ottobre si sta per avvicinare sempre di più ed è chiaro che tutti gli appassionati di Halloween non vedono l’ora di potersi travestire e scegliere un costume sempre più originale e, ovviamente, spettrale. Eppure, se al giorno d’oggi le feste dedicate ad Halloween hanno un puro scopo goliardico, ci sono alcune zone del pianeta dove non è così.

Su L’insider, infatti, è stato pubblicato un ottimo approfondimento che permette di scoprire gli eventi più spaventosi e spettrali che vengono realizzati in tutto il mondo. E non si tratta solamente del 31 ottobre, ma durante tutto l’anno. Il casinò online di Betway ha realizzato un’interessante guida che consente di scoprire un gran numero di bizzarrie e di eventi strani, che hanno un certo fascino, ma d’altro canto, in qualche caso, fanno davvero paura.

La sfilata dei Krampus in Austria

È proprio vero che durante le festività natalizie sono tutti più buoni rispetto al resto dell’anno? Probabilmente, non tutti. Come ad esempio non lo è sicuramente il Krampus e il suo degno esercito di elfi malvagi, che fanno a gara per tirar giù dal letto, nel bel mezzo della notte, bambini e adulti per portarli all’inferno. Una credenza che si è diffusa con il passare dei secoli tra i bambini austriaci, in modo particolare nel corso del periodo natalizio.

No, non è per nulla simile a Babbo Natale, dato che il Krampus è un pauroso uomo-capra. Ebbene in Austria, ogni anno, a dicembre, viene organizzata una spaventosa sfilata, con cui si vuole rendere omaggio al regno del terrore. Un evento che viene organizzato per le strade del Tirolo, annualmente, che attira sempre tantissimi spettatori, che si mettono addirittura in fila per dare un’occhiata ai costumi e alle maschere demoniache che vengono indossate. Di solito, la sfilata viene organizzata il 5 o 6 dicembre.

Il carnevale di Binche, in Belgio

Ecco un altro festival le cui origini non sono così certe: quel che è sicuro è che, una volta ammirato dal vivo questo spettacolo, sarà estremamente difficile da dimenticare. Si tratta di un evento che rende omaggio ad una leggenda che viene tramandata di generazione in generazione e che, quindi, fa parte del folklore in Belgio.

Se non siete degli appassionati di maschere, però, potreste anche rimanere di stucco di fronte a quelle decisamente spettrali che vengono indossate da parte dei Gilles. Chi sono? Si tratta degli uomini che abitano a Binche, e che indossano, come vuole la tradizione, dei costumi piuttosto strani, pieni di paglia, che hanno l’unico fine di aumentare le proprie dimensioni e apparire decisamente più grandi. Mentre camminano nel corso della sfilata, spesso e volentieri tengono in mano un tamburo. L’aspetto che stupisce di più è rappresentato dalle maschere, riportano espressioni veramente inquietanti.

Un evento che viene organizzato ogni anno durante il Martedì Grasso a Binche, in territorio belga, e che, da un po’ di anni, correva l’anno 2003, è stato premiato con il titolo di “Capolavoro del patrimonio orale e immateriale dell’umanità” da parte dell’Unesco.

In Guatemala si brucia il diavolo

Se vi trovate in Guatemala, il 7 dicembre, verso le ore 18, potreste ammirare uno spettacolo decisamente inquietante. Sì, dal momento che i guatemaltechi sono soliti ritrovarsi fuori dalle case che cominciano a svolgere dei veri e propri rituali con l’intento di “bruciare il diavolo”. In che modo? Semplicemente sfruttando dei sacchi di spazzatura oppure un vero e proprio simulacro demoniaco, cominciando deliberatamente a bruciarlo, con l’unico intento di provare a togliere il diavolo da qualsiasi casa.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *