Anche Renée Zellweger è caduta nella trappola della chirurgia estetica

Please follow and like us:

Please follow and like us:

L’attrice di Hollywood appare “diversa”, con il volto stanco, ma tirato, a un evento di beneficenza. Tam tam sui social per commentare la notizia, e i fan inveiscono contro il ricorso esagerato alla chirurgia plastica.

Renée Zellweger ma cosa hai fatto? Se lo chiede il popolo del web dopo aver visto le foto di un evento di beneficenza del Benioff children’s hospital, in California.

L’attrice appare con il volto tirato, ma stanco e con un che di innaturale al contorno occhi. La protagonista del Diario di Bridget Jones, apprezzata proprio perché indossava i panni della sfigata simpatica, non è più riconoscibile sebbene, rispetto all’ultima apparizione, – dicono i media Usa – sia migliorata.

L’attrice sembra invecchiata, piuttosto che ringiovanita. Dimostrando, con il suo esempio, che bisogna assolutamente sfatare il mito del bisturi come rimedio alla età che avanza.

D’altronde anche in altre sue colleghe l’effetto degli interventi di chirurgia estetica è stato spesso quello di peggiorare le cose.

Facce incartapecorite senza espressione, barbie omologate. Di certo un ritocchino se moderato a volte può aiutare a sentirsi meglio con se stessi, ma bisogna essere parsimoniosi. Lungi dal demonizzare una pratica sempre più usata anche in Estremo Oriente, è necessario però trovare una via di mezzo. Perché, Renée, ascolta i tuoi fan, stavolta hai proprio esagerato.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *